Occhio, ché ti bruci!

Leva finanziaria: come scaldare il tuo trading

22 maggio | Stephanie Tan

Cos’è la leva finanziaria nel trading?

Ti ricordi quando da bambino provavi a incenerire le formiche con una lente di ingrandimento? No? Che infanzia triste, zio.

Ad ogni modo, quella lente di ingrandimento ti avrebbe permesso di concentrare tanti raggi di sole in un unico raggio molto più forte e incandescente, in grado di fare di te il piromane più temuto del quartiere.

Allo stesso modo, i trader usano la leva finanziaria per potenziare i propri rendimenti. Questo strumento permette infatti di aumentare la propria esposizione su una posizione investendo un importo relativamente piccolo.

 

Dove cacchio stanno sti profitti?!

La leva finanziaria di solito si esprime con un rapporto. Se per esempio la tua leva è in rapporto 5:1, vuol dire che la posizione che hai aperto è 5 volte maggiore dei soldi che ci hai messo. Ipotizzando che tu abbia investito 1.000 euro, l’importo totale della tua posizione con leva 5:1 sarà di 5.000 euro.

Ma se tu ci hai messo solo mille euro, da dove vengono gli altri quattromila?
Questi soldi ti vengono prestati dal tuo broker, che in cambio del prestito ti chiederà una commissione d’interesse proporzionale all’ammontare prestato (di solito giornaliera).

Perché usare la leva finanziaria invece di metterci solo soldi tuoi?

Beh, perché magari ti sei prefissato un budget per fare trading ma vuoi provare ad avere rendimenti più alti di quelli che questo ti consentirebbe.

Ma mettiamo che tu sia ricco sfondato; perché dovresti usare la leva finanziaria invece che utilizzare solo soldi tuoi?
Beh, anche in questo caso la leva finanziaria ha tre vantaggi.

1. Ti aiuta a diversificare. A parità di capitale iniziale, con la leva finanziaria puoi aprire più posizioni dello stesso ammontare.

2. Ti aiuta ad amplificare i profitti. Facciamo un esempio: mettiamo che Heineken abbia in programma di pubblicare presto la sua ultima trimestrale e che, in base alle tue ricerche, tu pensi sia molto probabile che dopo la pubblicazione il titolo salga. Perciò, decidi i investire 1.000 euro in Heineken SENZA leva. Alla rivelazione dei dati, tutto va come previsto e il titolo guadagna un bel 5%. In questo caso, anche i tuoi 1.000 euro crescono del 5%, diventando 1.050 euro: hai guadagnato 50 euro.

Mettiamo ora che tu abbia investito quei 1.000 euro CON leva di 5:1. L’ammontare totale della posizione in questo caso sarà di 5.000 euro. Perciò, quando il titolo salirà del 5%, la tua posizione arriverà ad un totale di 5.250 euro: a sto giro avrai guadagnato 250 euro, investendo gli stessi 1.000 euro.

Investimento Ammontare del Trade Profitto
Senza leva 1,000€ 1,000€ 50€
Con leva 5:1 1,000€ 5,000€ 250€

3. È particolarmente utile per fare profitti con titoli che si muovono poco. Per esempio, i tassi di cambio non variano molto giornalmente: spesso le loro variazioni ammontano a poche frazioni di centesimo in una giornata. Il che può essere frustrante. Ecco perché la leva finanziaria è molto apprezzata dai trader attivi sul mercato dei cambi: con essa possono amplificare queste piccole variazioni e trarne profitto.

L’altra faccia della medaglia

Fare trading con leva è un po’ come scrivere messaggi alla tua ragazza col correttore automatico: può aiutarti, ma se non stai attento può rendere la tua vita un inferno in men che non si dica.
Perché se da un lato la leva moltiplica i profitti, dall’altro moltiplica anche le perdite, e lì sono cazzi amari.

Amarissimi

Tonando all’esempio di Heineken: se la trimestrale delude le attese del mercato, il titolo comincerà a cadere. Mettiamo che perda il 5%. Se hai investito 1.000 euro SENZA leva, perderai 50 euro. Ma se hai usato la leva di 5:1 che dicevamo prima, beh, a sto giro hai perso 250 euro.

Ecco perché una leva eccessiva è molto rischiosa, e può portarti a bruciare tutto il tuo capitale in pochi secondi. Là fuori ci sono broker che offrono leve fino a 1.000:1. Roba folle! E la maggior parte di loro, a differenza di BUX, non chiuderà la posizione automaticamente in caso tu perda tutto il capitale, perciò potresti trovarti addirittura a perdere più di quanto hai versato, indebitandoti (anche pesantemente) con il broker.

Perciò vacci piano con la leva finanziaria.

Fai pratica in maniera sicura

Con BUX, non puoi mai perdere più soldi di quelli investiti. Perciò, se su BUX investi 1.000 euro con leva 5:1 (equivalente di 5.000 euro) in Heineken e questa fallisce il giorno dopo, tu non perdi 5.000 euro, ma solo i 1.000 che ci hai messo. Questo perché BUX chiude automaticamente la tua posizione quando arriva all’ammontare da te investito, evitando che tu ti debba indebitare con noi.

Perciò BUX ti dà la possibilità di usare la leva in maniera relativamente sicura, senza correre il rischio di perdere più di quanto versato. Fico, no? Scopri di più su come funziona.

Scritto da

Stephanie Tan

Penna nomade con un passato nelle pubbliche relazioni e nei media, Stephanie scrive ora di borsa e finanza per voi. Forse la matematica non è il suo forte, ma nessuno la batte quando c’è da investigare sui retroscena delle società quotate, specialmente di quelle hi-tech.
Cercala su BUX: @Stephtrades

Disclaimer: tutte le opinioni, le analisi e i punti di vista espressi negli articoli sono da considerarsi dell'autore e non rappresentativi della visione di BUX. Né BUX, né l'autore forniscono consulenza finanziaria e questi articoli non dovrebbero essere considerati come tali.

Tutti gli articoli
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 77.7% dei conti di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con questo fornitore. Valuta se hai compreso il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.